Intervista ad Olga Coen, autrice di ‘Fra le parole’

Fra le parole è il libro di Olga Coen pubblicato da Europa Edizioni. Una raccolta poetica realizzata dall’autrice al termine di un percorso di studio della ‘pratica poetica’ al seguito della saggista e poetessa Sonia Gentili, dalla quale è profondamente influenzata.

La sua è una poesia intimista che rispecchia la necessità di affidare ai versi quello che c’è nell’anima: sentimenti, emozioni, pulsioni. In un tutto incessante che si alimenta della sua espressione e in essa si rinnova ogni volta.

Fra le parole’ – titolo del libro – si nasconde un mondo fatto di pensieri che diventano parole e cercano di esprimere l’essenza stessa dell’io dell’autrice. Un ‘io’ che si è formato nel corso degli anni, che ha sedimentato i pensieri e le parole fino a che la penna non è stata in grado di esprimerli …. e fino a che la penna non è stata guidata dalla mano e dalla volontà dell’autrice. Per lunghi anni impegnata negli impegni del lavoro e della vita quotidiana che non lasciavano spazio ad altro. Uno spazio diventato a poco a poco sempre più necessario e sempre più pressante e presente, fino a emergere con urgenza e a diventare predominante rispetto al resto. Una volta iniziato, non si può più smettere di vivere di poesia, di sogno, di immaginazione.

Nella raccolta poetica di Olga Coen è evidente come l’autrice si sia affidata alla poesia come a un’amica che sa ascoltare, come alla confidente a cui raccontare tutto di se stessa e da cui ricevere una silenziosa corrispondenza in versi. Versi che fanno rumore, tanto rumore quanto ne fa la sua anima e tanto quanto ne occorre per rompere il silenzio che inghiotte i pensieri e le emozioni. Silenzio a volte amico ma a lungo pesante zavorra di una incapacità espressiva che non può durare a lungo quando c’è una grande sensibilità che DEVE uscire fuori.

Olga Coen ha trovato nella poesia quello che lei stessa definisce un ‘cantuccio emotivo’ in cui poter rintanare la propria anima, a volte in attesa di un momento migliore per essere se stessi, o semplicemente quando abbiamo bisogno di un luogo in cui non lasciarci sopraffare neanche dalla nostra voce. Così può affrontare la vita quotidiana, con le sue difficoltà e la sua normalità, con il suo rumore che può diventare eccessivo, pesante da sopportare. Grazie alla poesia, alle prime luci dell’alba quando tutto tace, il dormiveglia e il ritorno alla coscienza si affollano di pensieri impossibili da dimenticare. Impossibili da non mettere su carta, velocemente di getto, magari per sistemarli dopo. Oppure per lasciarli lì, sereni, come espressione fedele dei pensieri più puri, perché non mediati dalla coscienza o dalla volontà, ma semplicemente emersi dall’anima.

Non a caso è la stessa Olga a dire che “Le parole mi hanno aiutato a scoprire la persona che sono”.

Cenni sull’autrice

Olga Coen nasce nel 1944 a Roma e lì vive e lavora.

Ha lavorato a lungo in una compagnia aerea, nell’area commerciale, fino al 2000.

A quel punto, libera dagli impegni lavorativi, inizia a frequentare diverse associazioni culturali e in una di queste incontra la poetessa e docente universitaria Sonia Gentili. Un incontro fondamentale per la sua vita, poiché dalla Gentili riceve la spinta e lo stimolo ad avvicinarsi al mondo della poesia, che già era tra i suoi interessi.

Nel 2015-2018 segue il laboratorio ‘Officina poesia’ condotto proprio da Sonia Gentili e pubblica dei testi poetici in un volume curato dalla Gentili e dalla casa editrice Ensemble, dal titolo Poesia e Libertà.  Un laboratorio di idee controcorrente, teso –nelle parole di Sonia Gentili- a portare avanti “una pratica della poesia nata in opposizione al concetto aber-rante di scuola di scrittura, le cui implicazioni commerciali e omologanti sono incompatibili con letteratura e con la sua libertà.

I componimenti poetici di Olga Coen sono influenzati da questa esperienza ed è evidente come la poesia rappresenti per lei un rifugio e un’opportunità di esprimere i suoi sentimenti più puri.

Noi di Europa Edizioni abbiamo intervistato l’autrice per scoprire qualcosa in più su di lei, sul suo modo di approcciarsi al processo creativo, sui retroscena della sua raccolta poetica e sui suoi progetti futuri. Per i lettori è sempre interessante sbirciare nel ‘dietro le quinte’ degli autori, e vedere cosa si cela dietro la foto e la breve biografia presenti sul libro.

Riportiamo di seguito l’intervista ad Olga Coen in merito al libro ‘Fra le parole’.

Cosa si nasconde dietro le parole?

Dietro le parole c’è la mia vita, un andare indietro a piccoli passi, raccogliendo piccoli passi.

Come ha scelto il titolo della raccolta di poesie?

Il mio è stato un percorso fra le parole. Le parole mi hanno aiutato a scoprire la persona che sono.

Ha tratto inspirazione da altri autori?

Leggere i testi di altri autori è fondamentale per chi ha il vizio di scrivere, aiuta a scoprire modi diversi di interpretare la realtà.

Quando scrive ha delle abitudini particolari?

Di solito nel dormiveglia mattutino i pensieri affollano la mia mente e per liberarmene al più presto, li scrivo di getto appena alzata anche se spesso ci ritorno sopra in cerca dell’espressione migliore.

Ha già iniziato a scrivere nuove poesie?

Ogni inizio dello scrivere per me è un salto nel buio, ma nel silenzio e nella quiete trovo il coraggio di tuffarmi nelle parole. Lo scrivere è diventato un vizio irrinunciabile, fa parte della mia vita, per questo ho sempre qualcosa chiuso nel cassetto.

A noi di Europa Edizioni non rimane che ringraziare Olga Coen per aver camminato insieme a noi nel percorso editoriale che ha portato alla pubblicazione del suo libro ‘Fra le parole’. E per la disponibilità mostrata nel condividere il suo modo di pensare e le sue abitudini, aprendosi con grande sincerità. “Lo scrivere è diventato un vizio irrinunciabile, fa parte della mia vita”: in queste parole c’è l’essenza di quello che si troverà nel suo libro.

All’autrice auguriamo di continuare con la sua produzione artistica con il riscontro che merita e al lettore di perdersi tra le parole delle due poesie …. per poi ritrovarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...